Touch Trees Contest
Terza Edizione

Touch Trees Contest 2023 foto di gruppo

La terza edizione del Touch Trees Contest si è conclusa, ci portiamo a casa il risultato più grande: la soddisfazione dei professionisti che hanno partecipato.

Si è tenuta sabato 30 settembre nella splendida cornice del Parco Mediceo di Pratolino la Terza Edizione del Touch Trees Contest. Si tratta di una competizione annuale sui temi del mondo albero con il patrocinio di A.A. (Associazione Arboricoltori), SIA (Società Italiana d’Arboricoltura Onlus), AIPV (Associazione Italiana Professionisti del Verde) e dell’ODAF (Ordine dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali della Provincia di Firenze). Hanno partecipato numerosi professionisti tra cui giardinieri, agronomi, forestali, paesaggisti, arboricoltori e tree climbers. Fondamentale, poi, il contributo di rappresentanti delle associazioni di categoria e dei molti appassionati del mondo green. Le 11 squadre che si sono sfidate sono state formate in base alle diverse competenze dei partecipanti. La gara si è così svolta ad armi pari.

I partecipanti si sono messi alla prova

Le diverse prove a cui si sono sottoposti i partecipanti hanno riguardato diversi temi. Innanzitutto il riconoscimento di piante e alberi. Protagonisti sono stati foglie, cortecce, bacche, gemme e piccoli rametti. Sono poi entrati in scena altri personaggi, stavolta in carne ed ossa. Grazie al contributo di un gruppo di attori specializzati in improvvisazione teatrale, i partecipanti si sono cimentati nella gestione di ipotetici, difficilissimi, clienti. Tra le varie sfide anche quella del riconoscimento dei funghi, una branca dell’arboricoltura davvero interessante, su cui il Consorzio ha tenuto e terrà dei corsi di formazione.

I partecipanti al Touch Trees Contest si sono poi messi in gioco misurando l’altezza e il diametro del tronco di molte specie di alberi monumentali presenti nel magnifico Parco di Pratolino. Tutte le prove si sono svolte sotto l’occhio vigile del Gigante, simbolo della grandezza e della bellezza di questo luogo così evocativo.

L’intervento di ODAF

Presenti al Contest i rappresentanti di molte realtà come la Dott.ssa Sara Nardi di ODAF Firenze. La Dottoressa, in apertura al Contest, ha sottolineato “l’importanza dell’evento anche dal punto di vista della formazione che è alla base della professionalità in tutti i settori”. La partecipazione alla competizione è valsa infatti da riconoscimento di 2 CEU validi per il rinnovo della certificazione ETW ed ETT per i concorrenti e i giudici. Ai dottori agronomi e forestali, inoltre, sono stati riconosciuti i relativi crediti formativi come da regolamento nazionale.

Lo spirito del Consorzio

Il Consorzio ha dedicato la Terza Edizione del Touch Trees Contest a Giulio, un giardiniere associato con Sinergia Verde, scomparso nel 2020 in seguito a un incidente. Lo spirito del Consorzio infatti va oltre alla professionalità e si basa su un network di persone che fanno squadra per un obiettivo comune. Il Consorzio ha tra gli obiettivi anche iniziative come il Contest e altri progetti di solidarietà al servizio della comunità. Per esempio la costruzione di Parchi giochi con materiali di scarto quali il legno proveniente dalle potature dei diversi lavori del Consorzio.

condividi questo contenuto

ti potrebbe interessare

7 Maggio 2024

3 Maggio 2024