ARBORICOLTURA > Potatura piante alto fusto

In natura gli alberi si potano da soli. Un ramo troppo esposto verrà stroncato dal peso della neve, o dal vento forte. I rami deboli, o in ombra si seccheranno e cadranno.

Se operiamo solamente per la salute delle piante, possiamo potare per prevenire questi eventi accorciando, o asportando quello che è destinato a cadere.

Normalmente, però, interveniamo spinti da altre esigenze, quelle dell’uomo: vogliamo piante più piccole, più lontane dalle case, meno pericolose e pensiamo di ottenere lo scopo spesso con degli interventi molto drastici, cioè togliendo tutte le terminazioni dei rami. Questa pratica, detta capitozzatura, è molto dannosa per la pianta principalmente per lo stress indotto dall’amputazione di tutti i germogli e per la dimensione dei tagli, che la pianta non riesce a rimarginare.

La conseguenza è che questa pratica è anche inutile perché il danno che noi procuriamo agli alberi, li rende a loro volta pericolosi e ne snatura per sempre la forma caratteristica, ma soprattutto più drastico sarà stato il taglio e meno durerà nel tempo la riduzione di volume, perché la pianta reagisce in proporzione a quanto si toglie.

Per l’occhio abituato da sempre alla capitozzatura, la potatura corretta non si vede nemmeno, l’albero è rimasto lo stesso di prima. Questo è infatti l’obbiettivo di un bravo arboricoltore: ottenere una riduzione di dimensioni e di accrescimento senza snaturare il portamento, o la salute della pianta.

I tipi di potatura corretti sono innumerevoli e la loro scelta ed esecuzione richiede sempre un elevato livello tecnico: Anche la capitozzatura delle volte è da preferirsi, su piante precedentemente capitozzate, ma anche questa tecnica va saputa eseguire nel modo giusto.

La potatura è un’arte che presuppone un articolato bagaglio di conoscenze e di tecniche, a cominciare dal come muoversi in pianta ed effettuare i tagli, alla biologia vegetale e la familiarità con le caratteristiche fisiche e di portamento di ogni specie di albero.

Il Consorzio Sinergia Verde è nato proprio da un nucleo di arboricoltori accomunati da un elevato standard di eccellenza e da un sentire comune e si propone proprio la missione di promuovere, sia tra il pubblico, che tra gli addetti ai lavori, questa cultura e gli elevati livelli qualitativi ritenuti indispensabili in questo campo.

Villa Fontanelle, potatura piante in tecnica tree-climbing

Arezzo, potatura di rimonda del secco e alleggerimento cedri

Intervento di rimonda del secco su cedro monumentale

Intervento di potatura di diradamento e contenimento su bagolari e platani per il comune di Firenze

Villa Belvedere, Castiglione del lago. Potatura quinta di lecci in forma obbligata

Esempi di interventi di pulizia e potatura palme

Potatura castagni in tecnica tree-climbing

Interventi di taglio rami in situazioni di emergenza

Potatura pinus pinea, Loro Ciuffenna